Ghelfi - prodotti per l'edilizia | Taglierine a filo caldo – squadratura del materiale
3211
post-template-default,single,single-post,postid-3211,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Taglierine a filo caldo – squadratura del materiale

Nella pratica quotidiana di cantiere si incontra il problema di garantire la precisione di taglio su pannelli di polistirolo di importanti dimensioni.
Il problema è quasi sempre originato dalla mancata perfezione nella squadratura del pannello grezzo.

Il problema

Nella figura: un pannello colorato largo 1 metro.
Una differenza di 1 grado in meno (non apprezzabile a occhio nudo) nell’angolo in basso a sinistra, produce una differenza di 1,74cm circa sul bordo destro.

Cosa bisogna controllare (ogni volta!)

E’ abbastanza frequente che gli angoli (A) delle superfici dei pannelli grezzi presentino misure lievemente diverse da 90°.
Anche i bordi del pannello possono essere non perfettamente squadrati rispetto alle superfici, cioè presentare gli angoli (B) e (C) in figura lievemente diversi da 90°.

La soluzione

Le nostre macchine da taglio sono fornite “squadrate” – cioè correttamente calibrate per garantire l’ortogonalità del taglio – ma è necessario ogni volta verificare che il materiale sia a sua volta squadrato, e  se del caso regolare la macchina in modo da contro-compensare le irregolarità del materiale.

1. 
Con un metro da cantiere misuriamo una pari distanza in testa e al piede di un pannello.  In foto: 20 cm.
Con strumenti ordinari (metro, matita, occhio nudo) riusciamo realisticamente a contenere l’errore assoluto entro circa 2 – 3 mm.

2. 
Appoggiamo il pannello sullo squadro della macchina (spenta).

Facciamo combaciare la tacca al piede del pannello con il filo di taglio, e controlliamo l’allineamento tra il filo e la tacca in testa al pannello.

In foto: differenza di 3-4mm, indice di una mancanza di ortogonalità tra margine inferiore e margine sinistro del pannello.

3.
Muovendo il pannello, allineiamo le tacche testa-piede marcate sul pannello al filo.

Tenendo il pannello fermo contro la spalla della macchina, registriamo la posizione dello squadro in modo che aderisca perfettamente al bordo inferiore del pannello, e fissiamolo con il volantino nero.

Avremo così la sicurezza che l’angolo in basso a sinistra (in foto) sia “in squadra” rispetto a squadro e filo.

4.
Allora ruotando il pannello in senso antiorario di 90° avremo un taglio perfettamente ortogonale anche sul lato corto ?  Sì … ma solo se anche il profilo del bordo sinistro del pannello è regolare !
Per assicurarsi di ciò, è opportuno ripetere la procedura 1+2+3 ribaltando il pannello rispetto alla macchina.

5.
E’ opportuno ripetere le verifiche di ortogonalità, e le eventuali calibrazioni della macchina, in concomitanza di ogni cambio di lotto di materiale.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.